Blog

Non frenare tuo figlio, cerca di capirlo!

1280x500 NonFRENARE Capiscilo

“Come faccio a calmarlo? Come faccio a tranquillizzarlo?
Come faccio a rilassarlo?
Come faccio a frenarlo? Come faccio a fermarlo?
Come faccio a bloccarlo?
Come faccio a convincerlo?”

Spesso mi vengono fatte queste domande.

I bambini non andrebbero mai frenati, costretti e limitati.

Detta così, diretta, sembra che allora i bambini possano fare tutto quello che vogliono. Non ci sono regole e nemmeno limiti.

NO, al contrario.
I bambini hanno bisogno di regole.

Hanno bisogno di confini, di essere guidati, di sapere che cosa si può fare, quando, come e dove.

LA MAGIA DELLA MOTIVAZIONE

A noi adulti manca un ingrediente fondamentale, indispensabile per far funzionare tutto ciò che facciamo.

Tu adulto, genitore, educatore, sei lì per loro.
Hai bisogno di guidarli rispettando i principi che li fanno crescere.

Rispettando l’istinto innato che i bambini hanno, quel qualcosa che li fa osare, scoprire, far vedere chi sono, permette loro di manifestare se stessi (anche di muoversi se sono arrabbiati per qualche problema e se devono scaricare un nervosismo).

Questo istinto scandisce i loro ritmi: voglia di correre, di toccare, di scoprire, di parlare a voce più alta se nessuno li ascolta veramente…

Ecco la parola magica che ogni giorno, in ogni situazione, sempre ti aiuta: la MOTIVAZIONE.

Ogni volta in cui osservi i tuoi figli, in cui dovresti o vorresti intervenire per dire un NO, per cercare di ridimensionare la situazione, per risolvere un problema, prima di fare qualsiasi cosa, indaga e domandati:

“Perché è successo questo? Perché sta succedendo questo?
Perché ha bisogno di fare in questo modo? Forse davvero vuole toccare quell’oggetto?
Magari davvero vuole imparare ad attraversare la strada da solo.
Forse vuole sperimentare a superare un limite che non ha mai superato, vuole provare a vedere che cosa succede se mi dice di No.
Perché deve sempre urlare, parlare così forte? Perché ha così tanto bisogno di correre e muoversi?”

Magari questo è un bisogno fisiologico.

Un bambino che corre infastidisce spesso noi adulti, preferiremmo dei bambolotti che stanno fermi e giocano con due pezzettini di legno.

I bambini hanno i loro bisogni.

Che sia il bisogno di rimanere fermo e riflessivo, oppure quello di correre, di esprimersi, di sporcarsi, di toccare tutto, di provare…

PRIMA DI DIRGLI DI NO, PROVA A CAPIRE COME MAI FA COSÌ

Anche al supermercato quando vogliono toccare tutto, aspetta prima di dire di No.

Prova a interagire con tuo figlio:
“Guarda!! È morbida questa cosa che sta toccando? Toccala”

Perché non dovrebbe toccarla? Sono cose non tanto pulite, gli potrai lavare le mani subito dopo.
Sta toccando senza rovinare nulla? Allora che cosa succede potrebbe succedere?

Anche noi adulti prendiamo i prodotti dagli scaffali per leggere l’etichetta, per toccarli, per scegliere quello di nostro gusto, per vedere se sono rovinati prima di acquistarli.

Perché i tuoi figli non dovrebbero farlo?

Ecco la mia garanzia:
più gli dai la soddisfazione di togliersi una curiosità e gli dai modo di comprendere che stai pensando al motivo per cui lui ha voglia o ho bisogno di fare una cosa, prima sarà lui che ti chiederà “mamma guarda, voglio fare questa cosa perché… Posso?”

Accadrà naturalmente.

Se fino ad ora non è successo:

  • È troppo piccolo per esprimere le sue motivazioni o quello che prova e allora devi essere tu a intuirle.

  • Oppure, se è più grande, si è sentito tante volte non capito. Ha capito che la sua motivazione non è stata accolta.

Più aggiungerai l’ingrediente “motivazione” alla vostra relazione, più riuscirai a ottenere serenamente questo risultato.

 


Bimbi Veri (542)

Roberta Cavallo aiuta i genitori a comprendere e a “leggere” i comportamenti dei figli in ogni fase di crescita ritrovando la sicurezza e la gioia di fare sempre le scelte giuste al momento giusto.

È la Consulente Genitoriale nel Programma TV “4 MAMME”, in onda su FoxLife.

Con i suoi 5 libri best seller è l’autrice più letta e seguita in Italia dai genitori negli ultimi anni, conquistando oltre 100.000 famiglie italiane e diverse classifiche di vendita, come quelle di Amazon e Ibs.

È stata intervistata da Uno Mattina, TG5, La Stampa, Sky Tg 25, Gioia, Repubblica, Starbene, Radio 24, Radio Deejay, Radio Rai 1, Vanity Fair, Huffington Post.