Io non ci vado!

Starà bene senza di me?

Le maestre saranno affidabili e capiranno i suoi bisogni?

E se piange e vuole tornare a casa? E se si fa male e non si calma?

Il momento tanto temuto, soprattutto dalle mamme, prima o poi arriva: il fatidico giorno dell’inserimento è alle porte e tu ti ritrovi a vivere il primo e vero distacco da tuo figlio.

E non si tratta dell’unico “allontanamento” da tuo figlio, infatti, risolto l’inserimento al nido, dopo sarai alle prese con l’inserimento alla scuola materna e poi a quella elementare!

E ogni volta sarà un passaggio, che comporta un cambio di ambiente, di educatrici o maestre, a volte di compagni…

Ogni tappa è un’esperienza nuova, sia per i bimbi che per le mamme e i dubbi, le ansie e le paure aumentano con l’avvicinarsi del giorno!

kids go to school- little boy and girl with backpacks on the str

Il momento dell’inserimento al nido o alla scuola materna/elementare sono sempre passaggi delicati e scatenano una miriade di forti emozioni nella mamma, dai terribili sensi di colpa alla paura di lasciarlo da solo perché è arrivato il momento di tornare a lavorare, al timore che le educatrici/insegnanti non si prendano cura di tuo figlio nel migliore dei modi…

Nonostante la tua preparazione per questo evento, può accadere che ti senti comunque travolta da insicurezza, paura e agitazione e che tuo figlio lo viva male.

L’inserimento può rivelarsi difficile ed è normale che tu venga assalita da mille dubbi:

  • “Riuscirò a gestire il distacco?””

  • “E se non impara?”

  • “E se non mangia e rifiuta il cibo?”

  • “E se non socializza?”

  • “E se lo picchiano o lo sgridano?”

Sono infatti tante le difficoltà che possono accumularsi quando arriva il momento dell’inserimento.

La tipica frase che senti tuonare dalla bocca dei bimbi più grandi è “io a scuola non ci vado!”.

Spesso fanno i “capricci”, piangono, non vogliono andare a scuola… Alla mamma dispiace lasciare il figlio, e andare via mentre piange senza poter fare nulla è emotivamente straziante. 

A complicare il tutto arrivano i moniti che invece che supportare i genitori aumentano le loro difficoltà e il loro disagio:

“Esca senza che lui se ne accorga! Lo lasci piangere, tanto poi si calma da solo!”

“Non è necessario salutarlo! Vada pure via. Non lo coccoli se piange disperato! Altrimenti piangerà ogni giorno per farsi portare a casa!”

Tutte queste frasi e atteggiamenti proposti non solo non aiutano mamma e papà, ma non risolvono la causa per cui il bambino sta male e non vuole separarsi!

Molte mamme si chiedono se sia giusto mandare al nido i bambini così piccoli.

Altre non sanno cosa dire al figlio, come prepararlo senza farlo innervosire, se ci sono degli errori da evitare se sono costrette a lasciare i figli al nido o se è arrivata l’ora della scuola.

Per fortuna è possibile vivere più serenamente questa fase se abbiamo le giuste indicazioni che consentono alla mamma

  • di gestire la propria emotività

  • e di avere le competenze e la calma per tranquillizzare e figli e aiutarli a staccarsi da lei

happy first school day

Infatti la fase della separazione e l’inserimento non riguarda solo tuo figlio, ma riguarda anche te, da come vivi questo cambiamento-distacco, se vivi l’esperienza con un po’ di disagio perché non sai bene cosa fare, se provi ansia o preoccupazione.

È normalissimo provare queste emozioni.

Il passaggio fondamentale è avere le corrette informazioni per sapere cosa fare e ritrovare la sicurezza in te stessa 🙂

Perché il primo distacco dalla mamma è inevitabile che sia sempre traumatico, da entrambe le parti, se si agisce per paura, timore e insicurezza.

In particolare ci sono 3 PILASTRI fondamentali che devi assolutamente conoscere:

  1. Tutti i passi per come gestire al meglio il mondo interiore di tuo figlio

  2. come gestire al meglio il tuo mondo interiore

  3. I 6 gli errori da evitare (che quasi tutti commettono, sia maestre che genitori) che complicano l’inserimento e lo allungano con pianti interminabili e conseguente sofferenza per le mamme

Si, è possibile evitare singhiozzi che diventano pianti, che poi diventano urla disperate…

Genitori impacciati che non sanno bene che cosa fare, cosa dire, e che vanno avanti alla cieca per tentativi ed errori…

a disagio e umiliati sotto lo sguardo severo e a volte giudicante delle maestre e degli altri genitori…

con figli disperati che si aggrappano alle gambe…

mamme in lacrime che soffrono per il figlio e che poi non sanno come calmarlo a casa quando torna nervoso, oppositivo e arrabbiato con tutti.

Anche se ti affidi ai suggerimenti delle insegnanti, chiedi alle amiche, ai genitori, cerchi supporto ovunque e probabile che entri in difficoltà nel momento in cui tutto comunque non fila liscio, tuo figlio piange, sta male, non mangia e non vuole saperne di separarsi da te!

Ora stai per scoprire i fattori fondamentali che rendono difficile l’inserimento al nido, alla scuola materna ed elementare… e non solo!

Infatti ci sono difficoltà e ansie che nascono solo perché ti mancano le corrette informazioni sui bisogni che i bambini hanno nel momento dell’inserimento in un nuovo ambiente e su come gestire te stessa e le tue emozioni, punto fondamentale da considerare per favorire un inserimento sereno ed efficace.

E’ possibile inserire tuo figlio al nido e nella scuola materna o elementare evitando traumi, ansie, pianti strazianti, paure e soprattutto i tuoi sensi di colpa.

 

Nel video corso “Io non ci vado” scoprirai:

  • I 5 bisogni del bambini (quelli veri) in merito a nido, socializzazione, apprendimento e bisogno di attenzioni

  • La mamma è sempre la mamma: il ruolo della mamma nell’inserimento

  • Il ruolo del papà nell’inserimento

  • Cosa fare (in 7 step) nelle settimane precedenti per favorire un inserimento sereno

  • I 6 errori da evitare il più possibile e che complicano l’inserimento al nido, alla scuola materna e alla scuola elementare

  • Il cuore dello “svezzamento”

  • La sindrome del “bamboccione”

  • Soluzione ai 7 dubbi più frequenti: E se non sta, non mangia, piange, mi vuole, si fa male, lo picchiano, lo sgridano, lo isolano, non si calma? – Le maestre dicono che poi si calma e gioca tranquillo ma a casa è nervoso e la notte ha incubi e mi dice di non abbandonarlo – E se non socializza? – E se non impara? L’inserimento è stato una passeggiata, adesso a distanza di settimane invece è un disastro, cosa faccio? – Faccio bene a seguire il consiglio della maestra e andarmene il prima possibile? -È giusto andarsene di nascosto senza salutarlo o dire che si va via e poi nascondersi dietro la porta?

  • Come scegliere l’ambiente giusto?

  • Ci sono differenze per l’inserimento nei vari gradi di scuola fra nido, materna ed elementare?

  • Gli anni passano ma la voglia di andare a scuola non arriva!… (ovvero le soluzioni alle 6 difficoltà più comuni): Odia la scuola a causa del primo approccio – Non vuole rientrare a scuola per la differenza che è abissale rispetto alle vacanze – È terrorizzato dai compiti in classe – Teme i compagni – Non si sente supportato – È completamente demotivato

COVER Io non ci vado!

Io non ci vado!

Come inserire tuo figlio al nido e a scuola evitando traumi, pianti strazianti e i tuoi sensi di colpa

 

 

 

 

 

Inoltre puoi aggiungere 

VIDEO CORSO Valore 67,00 euro

Smettila di Odiare i Compiti del valore 

Strategie efficaci per fare i compiti in modo più divertente e veloce

 

 

 

 

  • La prima grande svista: i compiti dovrebbero servire per completare il lavoro iniziato in classe o comunque per migliorare la memorizzazione dei concetti già affrontati in classe (che significa doppio carico di lavoro per tuo figlio)

  • La seconda grande svista: la ripetizione passiva è utile per memorizzare i concetti (per le scuole elementari e medie è una vera forzatura)

  • Perchè la modalità usata oggi è contro natura: se tuo figlio si annoia e non vuole fare i compiti potrebbe aver ragione!

  • Parola + Integrazione: le 2 strategie che ti risolveranno il problema dei compiti

  • Le 4 linee guida per i compiti che ti aiuteranno da subito in qualsiasi situazione e per qualsiasi materia

  • Come ottimizzare i tempi per lasciare anche spazio al gioco

  • Come risolvere la difficoltà a pronunciare suoni più difficili come “sh” e “gn”

  • Come risolvere la difficoltà con la calligrafia e l’ortografia

  • Come memorizzare velocemente le lettere dell’alfabeto senza le solite ripetizioni noiose e logoranti 

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà le tabelline

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà i verbi

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà i problemi

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà la geometria

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà la storia

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà la geografia e le regioni

  • Strategie pratiche per apprendere senza difficoltà le scienze

  • Le 7 strategie pratiche che ci hanno salvato la pelle con i bambini, i ragazzi e con le maestre

  • Cosa fare quando ti dice che non vuole fare i compiti?

  • Cosa fare quando tuo figlio ti dice le bugie: ho finito tutto ma non è vero?

  • Cosa fare quando tuo figlio non è mai contento del risultato e si innervosisce dicendoti che non è capace di fare niente?

  • Cosa fare quando tuo figlio ti sembra che abbia paura dell’insegnante o del risultato?

  • Cosa puoi fare quando non riesci proprio ad essere paziente, ti arrabbi e magari urli o lo punisci o lo ricatti?

  • I 5 antidoti risolvi-compiti che ti aiuteranno per iniziare da subito (e tuo figlio ti ringrazierà)

 

VIDEO CORSO Valore 179,00 euro

I Capricci non Esistono Versione Premium del valore 

Scopri la causa dei capricci e come si possono risolvere e prevenire facilmente

 

 

 

 

1b

MODULO 1 

Le basi

– I 5 fattori fondamentali per costruire un ottimo rapporto con tuo figlio e per prevenire i capricci

–  Come iniziare a risolvere questi 7 situazioni:

  • Il ricatto “puoi mangiare il cioccolatino solo se finisci i fagiolini”

  • Il ricatto “puoi guardare il cartone solo se finisci di riordinare”

  • “Smettila di piangere

  • “Smettila di essere così aggressivo

  • “Smettila di rispondermi

  • “Smettila di correre dappertutto

  • “Smettila di buttare tutto per terra

2b

MODULO 2

I fattori per comprendere tuo figlio

– Gli 8 bisogni dei bambini e dei ragazzi (conoscerli è il segreto per capirli sempre):

  • Come imparano i bambini

  • Le 3 modalità più efficaci per l’apprendimento

– Analisi dei tempi dei bambini e come assecondarli:

  • Il senso del possesso

  • Come insegnare le regole in modo indolore e senza fatica

  • Come dare i limiti senza scatenare ribellioni

  • Il ruolo del gioco

3 b

MODULO 3 

Perchè le soluzioni che utilizzi non hanno funzionato e sono deleterie per l’emotività dei bambini e dei ragazzi?

  • Le punizioni

  • Il time out

  • L’angolo della riflessione

  • Il rinforzo positivo

4b

MODULO 4

La guida passo passo per risolvere nella pratica la causa dei 14 conflitti più diffusi Parte 1

  • Perchè i bambini fanno i capricci

  • Perchè non ti ascolta

  • Perchè è così oppositivo

  • Perchè non presta i giocattoli

  • Perchè vuole sempre toccare cose pericolose

  • Cosa puoi fare quando piange

  • Come puoi fare per far spegnere la TV senza ribellioni

5

MODULO 5

La guida passo passo per risolvere nella pratica la causa dei 14 conflitti più diffusi Parte 2

  • Come risolvere i conflitti fra fratelli

  • Come puoi convincerlo a riordinare i giochi o la cameretta

  • Come puoi fargli lavare i denti

  • Come fargli finire il cibo nel piatto

  • Come evitare che si faccia male con i possibili pericoli

  • Come fargli fare tutti i compiti senza urla e minacce

  • Come farlo vestire la mattina o farlo andare a scuola senza ricatti

  • Come evitare i soliti capricci al supermercato

6

MODULO 6

Gli ostacoli che potrai incontrare e come superarli

L’Adolescenza senza litigi

– Cosa può sabotare l’applicazione di un approccio secondo natura che tiene in considerazione i bisogni dei bambini e dei ragazzi?

  • Analisi dei 50 fattori che spesso rendono difficile il mestiere del genitore

 Le lotte di potere e l’adolescenza

  • Le 14 indicazioni pratiche per vivere l’adolescenza in modo sereno, senza litigi e incomprensioni

 

Le 3 Garanzie di Bimbiveri

  • 100% Formazione Bimbiveri: tutti i prodotti multimediali sono realizzati dall’autrice bestseller Roberta Cavallo.

  • 100% Garanzia Soddisfatto o Rimborsato: accedi al video corso, hai 60 giorni per valutarlo, se non sei soddisfatto per qualsiasi motivo, inviaci una email e potrai sostituirlo con un video corso di pari importo.

  • 100% Pagamento Protetto: potrai accedere al video corso in streaming e pagare con carta di credito o carte ricaricabili su server sicuri al 100% protetti da Paypal e Banca Sella. Riceverai il link per accedere al video subito dopo il pagamento. In alternativa puoi pagare con bonifico bancario (troverai le indicazioni dopo aver cliccato su aggiungi al carrello). Il video corso è un prodotto a cui accederai in formato digitale e che potrai visionare on-line in modalità streaming sul suo computer, cellulare o tablet in qualsiasi momento e tutte le volte che vuoi nella tua area riservata. Non sarà possibile scaricare il video sul tuo computer. Nessun prodotto fisico ti verrà spedito a casa. Per qualsiasi informazione scrivi all’assistenza clienti su info@bimbiveri.it

 

Riepilogando ecco cosa stai per ottenere:

COVER Io non ci vado!

I 4 Moduli del Video Corso “Io non ci vado”

 

 

 

 

VIDEO CORSO Valore 67,00 euro

Smettila di Odiare i Compiti del valore 

Strategie efficaci per fare i compiti in modo più divertente e veloce

 

 

 

 

VIDEO CORSO Valore 179,00 euro

I Capricci non Esistono Versione Premium del valore 

Scopri la causa dei capricci e come si possono risolvere e prevenire facilmente

 

 

 

mp3-iconaVersione Audio MP3 del video corso “Io non ci vado

Per ascoltare i contenuti in macchina, sul lettore mp3, mentre cucini, ovunque sei…

 

video-iconL’accesso alla tua area riservata personale 24 ore su 24 per sempre, senza limiti di tempo dove troverai sempre tutti i video e le tracce audio Mp3

 

100% Garanzia Soddisfatto o Rimborsato: accedi al video corso, hai 60 giorni per valutarlo, se non sei soddisfatto per qualsiasi motivo, inviaci una email e potrai sostituirlo con un video corso di pari importo.

 

 

 

Scopri come inserire tuo figlio al nido e a scuola evitando traumi, pianti strazianti e i tuoi sensi di colpa

1. clicca sul pulsante ACCEDI

2. Segli se pagare con bonifico, carta di credito o paypal, inserisci i tuoi dati e clicca sul pulsante Successivo

4. inserisci i dati per il pagamento (carta di credito, paypal o postepay)

4. riceverai via email dopo 2-3 minuti i link per accedere alla tua area riservata dove troverai il video corso

(per qualsiasi informazione scrivi a info@bimbiveri.it)

VERSIONE BASE

67
67
  • MODULO 1 Io non ci vado!
  • MODULO 2 Io non ci vado!
  • MODULO 3 Io non ci vado!
  • MODULO 4 Io non ci vado!
  • AUDIO MP3 Io non ci vado!

VERSIONE COMPLETA

134
134
  • MODULO 1 Io non ci vado!
  • MODULO 2 Io non ci vado!
  • MODULO 3 Io non ci vado!
  • MODULO 4 Io non ci vado!
  • AUDIO MP3 Io non ci vado!
  • VIDEOCORSO1 Smettila di odiare i compiti

VERSIONE PREMIUM

313
313
  • MODULO 1 Io non ci vado!
  • MODULO 2 Io non ci vado!
  • MODULO 3 Io non ci vado!
  • MODULO 4 Io non ci vado!
  • AUDIO MP3 Io non ci vado!
  • VIDEOCORSO1 Smettila di odiare i compiti
  • VIDEOCORSO2 I capricci non esistono

 

Dubbi su come pagare con carta di credito, postepay o bonifico?

Ecco le Istruzioni per procedere al pagamento in 4 passi